Fondi Obbligazionari

Fondi Obbligazionari

I fondi comuni obbligazionari investono in titoli di stato e obbligazioni private con una vita residua di 3 - 5 anni.

Il rendimento per il risparmiatore è dato dalla differenza tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita.

I costi del fondo comune obbligazionario sono rappresentati da una commissione di ingresso, in percentuale sull’importo investito e dalla commissione annua di gestione.

Il rischio, seppur abbastanza remoto, è rappresentato dalla possibilità che uno degli emittenti delle obbligazioni acquistate non paghi interessi o non rimborsi il capitale. Oltre ad esso, vi sono una serie di altri rischi derivanti dalla tipologia di fondo obbligazionario acquistato.

- Fondi obbligazionari che investono in titoli a tasso fisso in euro: il rischio è che, con il rialzo dei tassi di interesse, scendano sia il prezzo delle obbligazioni del fondo che quello relativo alle quote del fondo. In caso di previsione di rialzo dei tassi, si consiglia di passare ad un fondo obbligazionario che investe in titoli a tasso variabile.

- Fondi obbligazionari che investono in valute diverse dall’euro: quelli più diffusi sono gli obbligazionari internazionali ed i fondi che investono sul dollaro e sullo yen. Le variazioni del tasso di cambio influenzano il valore delle quote.

- Fondi obbligazionari specializzati in titoli high yeld: sono fondi specializzati nelle obbligazioni di paesi emergenti (Sud America, Asia e Paesi dell’Est Europa) o di emittenti rischiosi. Investendo in obbligazioni più rischiose di quelle emesse da società solide o paesi dell’Unione Europea, offrono quindi un rendimento maggiore. Il rischio è che gli emittenti delle obbligazioni non paghino gli interessi o non rimborsino il capitale.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine